giovedì 23 giugno 2011

Crescia sfogliata marchigiana


Crescia sfogliata Urbino
[ Crescia sfogliata di Urbino ]

Questa crescia sfogliata la dedico a Serena di Tentar non nuoce.
Sono di origini marchigiane, ma ho vissuto sin da piccola a Rimini.
Come rappresentare queste due bellissime regioni d’Italia?
Facile! Preparando la Crescia sfogliata (di Urbino).
La Crescia sfogliata è simile alla Piada romagnola di Rimini (o viceversa). Sembrano sorelle diverse: la crescia ha in più uova, latte e pepe, quindi più saporita,  inoltre ha una fase di preparazione particolare.
Per dirla tutta anche qui a Rimini si fa la Piada sfogliata arrotolando la sfoglia unta di strutto, ma non ci sono le uova, il latte e il pepe. Per me questa versione di Piada (sfogliata) i romagnoli l’hanno adottata dai marchigiani, ma non ci potrei mettere la mano sul fuoco.
Comunque nella fase di cottura la crescia e la piada si uniscono in un ideale gemellaggio a favore della bontà!
Ho visto ricette che contengono 1 uovo ogni 100 grammi di farina… non ce la posso fare!
Ne metto 1, al massimo 2 su 500 grammi di farina, in tal caso diminuisco la quantità di acqua.

Ingredienti:

½  kg di farina “0” setacciata (io quella specifica per piade)
1 uovo medio (50 g circa)
50 g di strutto
80 g di latte
120 g di acqua
1 cucchiaino colmo di sale
pepe nero macinato al momento

50 g di strutto per sfogliare

Crescia sfogliata Urbino
[ Clicca per ingrandire ]
Preparazione:

Sulla spianatoia fai una fontana con la farina.
Metti al centro  l’uovo, lo strutto, il sale il pepe.
Impasta e aggiungi il latte-acqua un po' per volta.
Forma delle palline da 130 grammi circa.
Lascia riposare per mezz’ora coprendo con un canovaccio (sarà più facile tirare la sfoglia).
Schiaccia le palline e tira una sfoglia spessa 2-3 millimetri.
Spalma un sottile strato uniforme di strutto.
Arrotola stretta la sfoglia su se stessa in modo da creare un rotolo compatto quindi giralo su se stesso portando la parte finale sotto. Fai la stessa cosa con le altre palline  e mettile in frigorifero avvolte nella pellicola trasparente  per un’ora.
Metti il testo (o teglia) che si usa per cuocere la piada sul fornello grande per farlo scaldare perchè  la temperatura è molto importante, il fuoco dev'essere vivace: la cottura deve essere rapida, altrimenti la crescia perde la morbidezza e si secca subito. Comunque non dev’essere troppo caldo, per non rischiare di bruciarla quindi posiziona la manopola a metà. Appiattisci e tira con il matterello l'impasto aiutandoti con un po’ di farina (spessore 3 mm.). Metti sulla teglia, attendi qualche secondo, poi  ruotala di continuo su se stessa con la mano senza voltarla. Quando si sono formate le bruciacchiature, dovute alle bolle, e prima che raggiunga un colore dorato (alzala di tanto in tanto per controllare) voltala per cuocerla dall’altro lato.
Se vuoi vedi i passaggi fotografati
qui.
Se avanzano si conservano in frigorifero per una settimana.

Aggiornamento:
La crescia è uguale alla piada, puoi farcirla come vuoi.
Ad esempio:

• Squacquerone (o stracchino) e rucola o radicchio
• Squacquerone (o stracchino) e verdure di campo
• Zucchine, melanzane, pomodorini, rucola
• Prosciutto crudo, grana, rucola
• Mozzarella di bufala, pendolini, origano, basilico
• Mozzarella, pomodoro fresco e rucola
• Gorgonzola e speck
• Pomodoro fresco, basilico, mozzarella cruda, olive
• Taleggio, speck, patate
• Prosciutto cotto affumicato o speck, scamorza affumicata, rucola
• Pendolini, prosciutto crudo, grana a scaglie
• Pendolini, basilico, olive nere, capperi
• Pendolini, funghi freschi, rucola, grana
• Affettati (prosciutto crudo, salame, bresaola...)
• Prosciutto cotto, mozzarella e funghi
• Fagioli (borlotti) con le cotiche
• Bresaola, rucola e grana a scaglie
• Salsiccia alla brace
• Roast-beef, pomodoro per insalata e maionese
• Verdure gratinate ( pomodori, peperoni, melanzane, zucchine, cipolle)
• Salsiccia e verdure gratinate
• Insalata di radicchio e cipolla
• Sardine alla brace e rucola
• Pecorino e salame
• Robiola e coppa
• Insalata mista
• Porchetta
• Carpaccio di carne o pesce e verdura a foglia (lattuga, rucola, radicchio di Chioggia, scarola...)


Crescia sfogliata Urbino
[ Crescia sfogliata di Urbino ]






40 commenti:

  1. Ho l'acquolina solo a guardare le foto!
    Non conoscevo questa ricetta...mooooolto interessante!

    Ciao

    Ceci

    RispondiElimina
  2. quanto mi piace! A presto, Dessi

    RispondiElimina
  3. Ma sono veramente spettacolari. Ti faccio i miei più siceri complimenti cara :)

    RispondiElimina
  4. mamma quanto mi piace e quanto mi ricorda il mare =( non vedo l'ora di passare da lì...ciao

    RispondiElimina
  5. stupende...proverò a rifarle ma non verranno mai come le tue!

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia Barbara, non la conoscevo questa ricetta, dev'essere favolosa! Complimenti anche per il passo passo della ricetta! Sempre bravissima!!! Ciao

    RispondiElimina
  7. Davvero interessante questo post, me lo copio è davvero da provare! sono appena stata in vacanza in Romagna-marche..passa a vedere le foto sul mio blog.... vediamo se riconosci i luoghi.
    grazie della ricetta! Bacio

    RispondiElimina
  8. l'ho fatta anche io la crescia una volta ma senza uova è buonissimaaa!!

    RispondiElimina
  9. Buongiorno a tutte!
    Wow! Nella colonna sinistra vedo che la Piada di Rimini e la Crescia sfogliata di Urbino sono i post più popolari! Beh, sono contenta che questi 2 prodotti piacciano anche a voi!

    ♥ Ciao Ceci! Grazie :)

    ♥ Anche a me piace tantissimo, Dessi!

    ♥ Grazie Letizia :-*

    ♥ Ale, nel frattempo potresti mangiare la crescia o la piada, così il ricordo ha anche un buon sapore! ;)

    ♥ Patatina è vero, se segui la ricetta ti vengono meglio. Non dirlo a nessuno, ma io non avendo tempo le ho tenute 20 minuti nel freezer, ma è meglio tenerle in frigorifero per almeno un'ora.

    ♥ Grazie Monica! E' friabile, grazie allo strutto e morbida, grazie al latte.

    ♥ Grazie Sara! Eh si la Crescia sfogliata è una gran bella invenzione! Ho messo i passaggi perchè se c'è qualcuno che non l'ha mai fatta e desidera provarla non può sbagliare.

    ♥ Ciao Elena! Ho visto che sei stata nei paraggi. Spero ti sia trovata bene!

    ♥ Ciao Anna! Se era senza uova molto probabilmente hai fatto la Piada sfogliata... altrettanto buona! :D

    RispondiElimina
  10. ecco questa è una cosa che ho sempre voluto provare a fare ma non sono maki riuscita!che buona che deve essere

    RispondiElimina
  11. che superdelizia hai preparato! complimenti!!!
    ho inserito il tuo blog nell'elenco visibile dei preferiti del mio! baci :)

    RispondiElimina
  12. ..so che sto per ammettere "un'oscenità gastronomica", ma: io le avrei confuse! =) Ecco a cosa servono i blog, ad insegnare anche a distinguere piatti che a profani della cucina regionale possono sembrare uguali!
    Ora ne so, molto di più e considerato che adoro la piada non posso che provare anche la crescia sfogliata!

    Buon Week end!
    a presto, ti seguo con piacere anch'io! ;)

    Francesca di SingerFood & Chiccherie

    http://singerfood.blogspot.com/

    RispondiElimina
  13. Ti son venute un incanto !!!!

    RispondiElimina
  14. ♥ Ciao Lucy! Non è buona... di più! :D

    ♥ Ciao Claudia (spero di non aver sbagliato il tuo nome) grazie! Ho visto che sei mooolto brava!

    ♥ Grazie Francesca! :) Hai scritto piada, quindi probabilmente intendi quella di Rimini e non la piadina di Ravenna-Forlì-Cesena, perchè anche tra la "Piada romagnola di Rimini" e la "Piadina terre di romagna" c'è differenza... spero di non averti confusa ulteriormente ;)
    Se ti piace la piada (di Rimini?) molto probabilmente amerai anche la crescia sfogliata di Urbino :X

    ♥ Grazie Angela :-*

    RispondiElimina
  15. che meraviglia, mi viene una voglia di mangiarla....

    RispondiElimina
  16. come si farciscono, o meglio come li farcite li da voi? complimenti. Stefy,Catania

    RispondiElimina
  17. Ciao Stefy, grazie!
    La Crescia è come la Piada ti puoi sbizzarrire! Tu forse mi dirai «Che cos'è la piada?». Giusto, non è detto sia conosciuta in tutta Italia. Ho aggiornato il post. Puoi vedere sotto la preparazione alcune idee che spero possano darti qualche spunto.
    Naturalmente puoi farcirla anche con i prodotti del tuo territorio. In pratica è come il pane.

    RispondiElimina
  18. provata ieri: buonissima!
    diventerà il nostro pane, mi puoi consigliare dove procurarmi il testo mi sa proprio che è indispensabile!!!!!!!!
    grazie
    beatrice

    RispondiElimina
  19. Sono contenta che ti sia piaciuta Beatrice. Tempo fa avevo fatto con la piada una prova usando una grande padella antiaderente. Il sapore non era diverso, tuttavia era più secca, infatti piegandola si era spaccata a metà. In Romagna trovi il testo in qualsiasi negozio di casalinghi. Nelle altre regioni penso sia più difficile. Ho visto che lo vendono online, ad esempio qui: http://www.altema.it/form.php, solo che con le spese di spedizione viene a costare parecchio.

    RispondiElimina
  20. Ciao, posso chiederti approssimativamente quanto sale e pepe ci vanno (per il pepe davo per scontato di metterne poco, ma mi sembra che dalla foto tu ce ne abbia messa una quantità sostenuta...)
    Bellissima ricetta, grazie!

    RispondiElimina
  21. Ciao Anonimo, grazie!
    Il sale, come è scritto negli ingredienti è 1 cucchiaino colmo. Con il pepe ho fatto ad occhio. Sarà stato un cucchiaino raso. Puoi metterne quanto ne vuoi, anche ometterlo... è ugualmente buonissima!

    RispondiElimina
  22. Ops, scusa, mi era sfuggito.
    Grazie per la precisazione (e la ripetizione...).

    E mannaggia a te! Ieri mi sono sognata questa (presumo) delizia tutta la notte!

    Grazie ancora
    ciao!

    RispondiElimina
  23. Prego!
    Cavolo, i sogni ci dicono qualcosa e nel tuo caso probabilmente ti suggerisce di farla e provarla. Però non esagerare o rischi di avere un incubo!
    Non è che sia leggerissima ;-)

    RispondiElimina
  24. FATTAAAA! FINALMENTE!!!!!

    Diciamo: niente a che fare con quelle meraviglie fotografate. Probabilmente causa tempi e spazi ridotti a disposizione non sono riuscita a farle così sottoli. MA BUONEEEEE
    Un appunto (ma forse è solo un problema mio): l'ho mangiata col prosciutto cotto e non mi è sembrato un abbinamento perfetto. Poi infatti ne ho assaggiata una senza niente... e d era tutta un'altra cosa X-D

    RispondiElimina
  25. Ciao Anonimo/a,
    la crescia viene un po' più spessa (della piada romagnola di Rimini) perchè si gonfia in fase di cottura, ma se ritieni che siano state troppo spesse andrà meglio la prossima volta. Se non hai spazio puoi farle più piccole... sono molto carine.
    Per quanto riguarda il prosciutto cotto è una delle farciture possibili, ma anche a me non piace. Preferisco quello crudo, oppure lo speck, magari con la rucola.
    Effettivamente è buonissima anche da sola.
    Vedrai che la prossima volta sarà perfetta!

    RispondiElimina
  26. Perfetta la prossima volta? Mah... non saprei... vorrei impratichirmi... vorrei fare MOLTI tentativi x-D
    Grazie ancora.
    Comunque mi chiamo Valentina (per cessare questa cafonaggine dell'anonimato...)

    ciao e grazie ancora!

    RispondiElimina
  27. Valentina ciao! Tra l'altro il tuo nome è bellissimo :)
    Certo, fare tentativi è anche una buona scusa per prepararle e mangiarle ;)
    Occhio anche alla cottura è importante quanto la fase precedente.
    Ciao ciao!

    RispondiElimina
  28. Ciao carissima, come stai? ?non mi sono fatta sentire molto lo so :( ma ti penso spesso :) non ti ringrazierò mai abbastanza per questa ricetta... è una delle mie preferite! la adoro!! un bacio grande, Sere

    RispondiElimina
  29. Ciao Serena, non c'è problema. Essere di tanto in tanto nei tuoi pensieri, è molto bello... grazie:)!
    Sono contenta che ti piaccia la crescia sfogliata. A me piace moltissimo anche usare l'uovo e il pepe per fare la piada riminese. La rende più saporita.
    Un graaaaande abbraccio!

    RispondiElimina
  30. Ciao vi ho scoperto da poco e trovo il vostro sito molto interessante...proprio per questo volevo segnalarvi che a Torino sta aprendo la prima catena di CRESCIAPOINT ed è in fase di espansione dove poter gustare la vera Crescia sfogliata di urbino...visitate il sito www.cresciapoint.it
    Ciao a tutti Andrea

    www.cresciapoint.it

    RispondiElimina
  31. Ciao ragazzi vi lascio anche il link del profilo facebook
    10 punti a chi clicca MI PIACE

    Un abbraccio a tutti!

    http://www.facebook.com/pages/CresciaPoint/189927754411762

    RispondiElimina
  32. Che meraviglia, le mie radici urbinate si stanno leccando i baffi! Non appena posso provo a cimentarmi, spero solo di non fare un disastro! Un abbraccio e alla prossima bontà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooo! Scherzi? Tu la conosci meglio di me, quindi potrai perfezionarla. Dico questo perchè forse un uovo è poco su mezzo chilo di farina, anche se a me piace perchè sono abituata alla piada riminese che non ne ha.
      Buona crescia a te!

      Elimina
  33. Ciao Barbara!!! la faccio sempre!! l'ho fatta anche domenica!! abbiamo mangiato alle 16..... con tutti i giri che avevamo da fare... se facevo un piatto di spaghetti magari facevo prima... però... buooooona!!!
    non ti ringrazierò mai a sufficienza per questa ricetta!! il mio moroso parla a tutti della mia fantastica "piadina" (lui non è del settore ;) porta pazienza ;) )

    un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena! Mamma mia che coraggio che hai, io mangio roba fredda per evitare di accendere il fuoco. Al massimo cucino le verdure di notte o una fettina di carne di tacchino sottiiiileee per tenerla poco in padella. Veramente complimenti perchè il Testo bisogna metterlo sul fuoco in anticipo, figurati che non so come facciano quelli che vendono piade, piadine e cresce!
      Sono molto contenta che la tua "piadina" vi piaccia!
      Il tuo moroso è libero di chiamarla come vuole, sempre pane azzimo è! ;o)

      Elimina
  34. Provate, semplicemente ottime!!!! Grazie per questa ricetta magnifica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Virginia per aver provato la ricetta :)

      Elimina
  35. L'ho appena postata sul blog, grazie mille della ricetta Barbara!! Buonissime!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la fiducia Lara! :)

      Elimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover