lunedì 14 novembre 2011

Canederli (Knödel) di spinaci, bieta erbetta e cicoria


Dopo aver visto i Canederli di Sara ho fatto un salto nel passato quando andavo i montagna.
Mi è capitato spesso di mangiarli, asciutti, in brodo, con le verdure oppure con la carne. Buonissimi!
Quindi ho proposto a Maurizio di prepararli per domenica.
Sara li ha fatti con il cavolo nero, ma noi non lo abbiamo trovato, allora abbiamo utilizzato le verdure campagnole che si trovano nel reparto dei surgelati. In una confezione ci sono dentro:
spinaci, bieta erbetta e cicoria.
Per bollirli abbiamo usato una casseruola larga e alta circa 9 centimetri così non si toccavano tra loro.
Non avevamo le noci che immagino sia un connubio eccellente, abbiamo quindi usato i pinoli tostati brevemente in una padella. Nel mio piatto avevo aggiunto la salvia tritata perché mi piace molto nei condimenti in bianco.
Sono venuti perfetti, buonissimi e delicati!


Ingredienti per 12 Canederli

170 g di mollica pane bianco raffermo tagliato a dadini (noi kamut)
200 g (al netto) spinaci, bieta erbetta, cicoria
2 cucchiai di burro
2 uova medie codice "0" oppure "1"
2 cucchiai di farina
60 ml di latte
50 g di fontina tagliata a dadini
70 g di cipolla
1 spicchio di aglio
mezzo cucchiaino raso di noce moscata
sale rosa dell'Himalaya
pepe nero

Per condire

Burro q.b.
Pinoli  tostati q.b.
Parmigiano q.b.
Salvia tritata (facoltativo)

Preparazione:

Scongela le verdure (se sono surgelate) in una padella senza aggiungere acqua. Attendi che si intiepidiscano, quindi strizzale molto bene e tritale.
Taglia il pane a piccoli dadini e mettilo in una ciotola.
Trita sottilmente l’aglio e la cipolla, falli rosolare dolcemente  nel burro e unisci al soffritto le verdure, aggiungi la noce moscata, il sale e il pepe macinato al momento.
Lascia intiepidire e frulla con il frullatore ad immersione, aggiungi le uova, il latte e frulla ancora.
Versa nella ciotola del pane, aggiungi il formaggio tagliato a piccoli dadini,  regola di sale e pepe macinato al momento, amalgama bene facendo inzuppare tutto il pane.  Copri la ciotola e lasciate riposare per 30 minuti in frigorifero (noi più di un’ora perché ci siamo messi a fare altro).
Fai bollire dell’acqua salata  in una casseruola capiente  (noi avevamo il brodo di verdure).
Aggiungi al composto la farina e amalgama.
Formando i canederli, inumidisci le mani con acqua fredda. L’impasto non deve restare attaccata al palmo della mano. Comprimi bene prima di mettere il canederlo nell’acqua, creando una forma rotonda e liscia, senza incrinature poiché esse permettono all’acqua di entrare nell’impasto del canederlo, rompendolo.  Prova mettendo prima un solo canederlo nell’acqua. Se cade in pezzi quando cuoce (a noi non è successo) aggiungi un po’ di farina. Cuoci per 15 minuti circa. Intanto fai fondere il burro a bagnomaria. Scola i canederli con una schiumarola,  aggiungi il burro, il parmigiano,  i pinoli (oppure le noci tritate grossolanamente) e se ti piace la salvia.

4 commenti:

  1. Buongiorno Barbara, la vostra interpretazione con i pinoli è perfetta, sono bellissimi e il mix di erbette mi piace moltissimo... saranno gustosissimi! Come sempre bravissimi!!! Che bella soddisfazione vederli fare da altri... Grazie a te e a Maurizio per la fiducia, bacioni!

    RispondiElimina
  2. Questi mi piacciono proprio tanto!!!

    RispondiElimina
  3. ♥ Buongiornooo Sara! Grazie... Maurizio poi è stato bravissimo nel dargli la forma. Sono perfetti... detto tra noi non me li ricordavo così buoni. Di solito accade il contrario ;)
    Ricetta perfetta! Grazie Sara :D

    RispondiElimina
  4. Ciao Silvi :) Sono d'accordissimo! Speriamo che Sara faccia anche la versione con lo speck... :D

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Pin It button on image hover